Farsi notare è la vera sfida

“Quando l’anima ride”. 

Era un anno qualsiasi di un giorno qualsiasi della mia vita. 

Lessi questa frase attaccata sopra ad uno strano manifesto in bianco e nero. Non so che cosa significasse, ma in quel momento, qualcosa esplose dentro la mia testa. 

“E se fossero gli altri a viaggiare nella direzione sbagliata?” 

“E se davvero non fossi io a viaggiare contromano?” 

Fu come risvegliarsi dal coma… 

Tutti cercavano di convincermi che l’unico modo per realizzarmi ed essere accettato dagli altri, era scendere a compromessi, conformarmi al pensiero comune… 

Fare quello che fanno tutti. E non lamentarmi. Un po’ come si faceva nell’economia programmata. Alcune nazioni in passato la sceglievano come modello sociale, perché dava questa sorta di garanzia di una ‘prevedibile’ sicurezza sul futuro. Un futuro in cui tutti, nessuno escluso, potesse mai arricchirsi. 

Ma almeno avevi il ‘mangime’ garantito. E se te ne mancava un po’, potevi naturalmente andare a beccare quello del pollo vicino a te, che poi andava a beccare quello del compagno vicino, ecc. 

E questo è esattamente il copione seguito dal 99% dell’umanità: Il programma è sempre lo stesso: studia cose che non servono per la tua realizzazione, ma che sono funzionali al sistema. 

Quindi, trovati il posto fisso, così sei lo schiavo di qualcun altro. Poi tira su famiglia. Fai figli. Aspetta la pensione, e infine la MORTE. Insomma, se va bene, questo è il copione, con il lieto fine, per giunta. 

Tutto questo mi causava un’immane sofferenza, rabbia, inquietudine, tensione, perché sembrava appunto una trappola, un inganno, da cui non c’era via di uscita. 

E nonostante ciò, per lungo tempo, ho provato ad assecondare la gente. 

Ho frequentato una scuola secondaria (la odiavo), poi l’università, che ho cambiato 3 volte, e ho lavorato persino per 3 euro l’ora, rompendomi la schiena 12 ore al giorno, 7 giorni su 7… 

Ma un giorno non ci ho visto più…

Sei davvero sicuro?

Ok, se proprio insisti… Documento e racconto il mio viaggio così da dare una mano VERA a chiunque vuole guadagnare abbastanza per poter vivere in modo libero e indipendente grazie a un “lavoro” online di cui essere davvero fieri e orgogliosi.

👋🏻 No Spam. No Vendita Spinta. Ti cancelli quando vuoi.

Oh merda, un popup (scusami).

Non è ancora il momento. Però, se vuoi sapere quando Progetto M è pronto, puoi nel frattempo iscriverti alla newsletter “Da 0 a 100k”. Documento e racconto il mio viaggio così da dare una mano VERA a chiunque vuole guadagnare abbastanza per poter vivere in modo libero e indipendente grazie a un “lavoro” online di cui essere davvero fieri e orgogliosi.

Sei davvero sicuro?

Ok, se proprio insisti… Ho ideato un corposo corso a puntate che ricevi nella tua email per i prossimi 30 giorni.