Il miglior sistema che conosco per creare il proprio futuro e raggiungere ancora più obiettivi.

Ho provato davvero tante cose in questo 2020 e ciò che mi è stato più utile per crescere e ottenere più risultati è stato l’utilizzo quotidiano di un diario personale.

Esatto. Questa è la cosa migliore che ho fatto per ottenere più risultati. Più di tutto e tutti. Mi pento solo di non aver avuto il coraggio di farlo prima.

Coraggio?

Seguimi…

Siamo costantemente sotto stress, pensiamo a cosa vogliamo fare, spesso passiamo da una cosa all’altra senza fare progressi. Scrivere, anche poche righe, in un diario è ciò che unisce i puntini.

Il mio diario è la tela dove dipingo i miei sogni. È dove nascono idee. Il raggiungimento di obiettivi specifici, diventa prevedibile. La fiducia diventa un ciclo in continua crescita. Spesso sappiamo cosa vogliamo ma per qualche ragione non riusciamo a fare progressi. Hai presente l’orizzonte?

Ecco.

Vediamo i nostri obiettivi ma non riusciamo a raggiungerli. Non sempre, ma spesso va così.

Chi più, chi meno, come imprenditori digitali desideriamo:

– Scrivere quel libro

– Iniziare quel progetto

– Fare quel video

– Risparmiare di più

– Essere più produttivi

– Investire su nuove idee

– Costruire nuove abitudine

– Avere meno paura di fare le cose

– Gestire meglio noi stessi

Quando apriamo gli occhi diciamo più o meno cose come questa:

“Oggi è il giorno giusto per…”

Oppure prima di dormire, diciamo cose come questa:

“Domani è il giorno giusto per…”

Il punto è che quando il divario, tra chi in realtà siamo e chi desideriamo essere è troppo grande, siamo infelici e stanchi, pentiti per non aver fatto ciò che avremmo potuto fare.

Ci sentiamo dei bugiardi nei nostri stessi confronti e spesso anche nei confronti delle persone che ci stanno accanto. Incrociare lo sguardo di qualcuno a te caro a volte è complicato.

Ma cosa c’entra tutto questo?

Ci sono alcune abitudini chiave che hanno un impatto su quasi ogni area della nostra vita. Ad esempio, una persona potrebbe iniziare ad andare in palestra. Per via della palestra potrebbe mangiare in modo più sano ed essere anche più produttivo. Potrebbe iniziare a fumare meno, ed essere anche meno stressato. 

Ti basta una di quelle abitudini, ad alto impatto, è la tua vita può davvero cambiare, perché innescherebbe una reazione a catena anche in altre aree.

In particolare, c’è un abitudine che può impattare sia la tua area lavorativa, sia quella più privata. Parlo del “Journaling” – scrivere un diario personale e annotare quotidianamente qualcosa.

Ci sono due momenti cruciali per farlo:

1. Durante le tue giornate di riposo (li chiamerò giorni di RESET) in cui stacchi completamente dal tuo lavoro.

2. Durante la tua routine mattutina (può andare bene anche la sera), subito dopo il risveglio.

Un diario, non è solo un luogo in scrivi intuizioni e ispirazioni, è anche il luogo in cui queste intuizioni diventano concrete e reali. Un diario è il punto in cui si concretizzano idee e iniziano i progetti. È dove pianifichi l’esecuzione. È anche il contesto per trasformare pensieri in qualcosa di molto più grande:

1. Creare piani strategici per i tuoi obiettivi

2. Ragionare sulle tue azioni e ottenere dei feedback

3. Avere una linea temporale di ciò che realizzi 

Personalmente ho due DIARI.

Uno che uso per scrivere durante i giorni in cui mi riposo e uno che uso ogni giorno.

Il diario nei giorni di RESET per i nostri obiettivi a lungo termine.

Vado in palestra regolarmente, mi alleno quasi tutti i giorni è uno dei principi fondamentali per fare progressi e migliorare è riposarsi. È proprio durante il riposo che i benefici del tuo lavoro hanno effetto.

Se il riposo non è adeguato, gli sforzi che si fanno durante l’allenamento sono sprecati. Così come nello sport, anche nel lavoro, essere sempre occupati, sempre collegati è controproducente.

Le migliori idee e intuizioni, nascono spesso proprio nei momenti di riposo, lontani dal nostro lavoro, mentre ci rilassiamo o mentre pensiamo a qualcosa di completamente diverso.

Quando si tratta di fare chiarezza su obiettivi e in generale sulla nostra vita, è importante avere dei momenti dove stacchiamo del tutto. Le persone di maggior successo al mondo ritagliano volutamente del tempo per scollegarsi e ricaricarsi.

Ad esempio Bill Gates ha le sue “Think Week” (almeno, così ho letto), dove stacca completamente dal suo lavoro e da ogni forma di connessione. Tutto ciò che fa è pensare, formarsi e riposare. Ha anche ammesso che le idee migliori sono arrivate proprio durante questi momenti.

Ma come dico spesso, prova su te stesso e verifica gli effetti.

Magari potresti non avere la possibilità di poter staccare completamente una settimana intera. Inizia da pochi minuti al giorno, oppure puoi staccare anche un solo giorno al mese. Durante questo periodo, è utile riposarti e recuperare, lontano dal tuo ambiente solito lavorativo.

Questi momenti di disconnessione totale sono anche utili per scrivere nel tuo diario. 

Durante questi periodi è intelligente non pensare al lavoro e alla vita in generale. Si, è difficile ma solo chi riesce a distaccarsi mentalmente emotivamente e fisicamente può davvero trovare idee e ispirazione e ripartire in modo più efficace e produttivo.

Grazie al riposo si cresce e si migliora.

E una componente cruciale di questo RESET è proprio scrivere nel proprio diario personale. L’intero processo ha lo scopo di portarti sempre più in profondità.

Ecco alcune cose utili per scrivere nel tuo diario:

1. La prima regola è che non ci sono regole. Davvero, apri il tuo quaderno e scrivi. Qualsiasi cosa. Riflessioni, pensieri, errori. Scrivi cosa sta succedendo nella tua vita privata, nelle tue relazioni, scrivi dei tuoi progetti. Rifletti e trova soluzioni ai problemi. Tutto questo fornisce contesto per i tuoi piani e obiettivi.

2. Sii onesto. Annota tutto in modo chiaro e trasparente. Scrivi le tue frustrazioni e difficoltà. Scrivi perché in passato hai lottato per raggiungere i tuoi obiettivi, scrivi il motivo per cui non li hai raggiunti. Chiediti il perché di azioni che hai fatto e che non hai fatto. Lo scopo è anche ottenere chiarezza e ristabilire le priorità.

3. Scrivi i tuoi sogni. Voglio dire, pensa a ciò che vuoi realizzare tra 1-3-5 anni. Una componente chiave di fare ciò è che puoi ricollegarti al tuo “perché”. Vedi, è molto facile perdere di vista il vero motivo per cui facciamo ciò che facciamo. Scrivi senza pensare troppo, cerca di entrare in quello stato di picco che ti permette di scrivere di getto e di fare nuove scoperte.

Il diario quotidiano per i nostri obiettivi a breve termine.

Di solito scrivo in due momenti diversi:

1. Ogni domenica o sabato per la mia sessione di pianificazione settimanale. 

Nella sessione di pianificazione settimanale puoi scrivere le seguenti cose:

– Come è andata la tua settimana?

– Quali risultati hai ottenuto?

– Cosa non è andato bene?

– Quali sono i momenti significativi?

– Quali sono i piani per la settimana successiva?

– Come intendi usare ciò che hai imparato dagli errori che hai commesso?

– Scrivere i tuoi obiettibi per la settimana successiva

– Scrivere a che punto sei con gli obiettivi per il mese corrente

– Infine, scrivere nello specifico il piano dettagliato di ciò che devi fare per la prossima settimana.

2. Per circa 20 minuti ogni mattina 

Ogni grande decisione che prendi dovrebbe essere presa in uno stato ottimale. Uno dei modi più efficace per entrare in uno stato di picco è… staccarti dalla tua routine quotidiana.

Durante queste sessioni mattutine di Journaling è fondamentale non usare pc, telefoni o tv. Purtroppo la maggior parte delle persone fa il contrario, iniziano la giornata in modo reattivo. La prima cosa che fanno è guardare i loro smartphone, chattare e leggere siti di notizie.

Cosa consiglio di fare?

Crea la tua routine mattutina, che può anche essere un semplice caffè. Sentiti libero di creare come meglio credi. Sperimenta è fai ciò che per te è più efficace.

Tuttavia c’è una cosa che credo sia davvero importante: scrivere nel tuo diario. È ancora più potente di meditare per il motivo per cui scrivere i tuoi obiettivi e più potente che lasciarli nella tua testa. Scrivere intuizioni e idee, tutti i giorni rende ogni altra attività 100 volte più potente. 

Questa sessione dovrebbe durare dai 10 ai 20  minuti. Quando scrivi obiettivi e sogni, ogni mattina, approfondisci il tuo senso di fede e  desiderio, perché se non credi di poterli raggiungere, sicuro non li raggiungerai. Il bello è che quando inizierai, scoprirai, man mano un sacco di cose nuove che ti consentiranno di fare un lavoro davvero straordinario.

Come iniziare subito con il “Journaling”?

Per quanto mi riguarda il diario è il miglior strumento di miglioramento personale. Molti pensano che sia facile e stupido, altri che sia troppo difficile.

Dunque, come si fa nella pratica?

Chiariamo i motivi per cui lo facciamo

Per me, c’è solo un motivo: gestire me stesso e ricevere feedback. Questo mi è utile per prendere decisioni migliori e per correggere la rotta. Pensaci, se facciamo e basta senza renderci mai conto di errori e decisioni è un casino. 

Questa è l’unica ragione pratica per cui lo faccio. Perché altrimenti dovrei tenere un diario? Lo vedo come uno strumento è nient’altro.

Altri lo vedono come qualcosa da fare per rilassarsi. Certo, potresti anche rilassarti ma il vero motivo è il miglioramento personale.

La domanda infatti è, come possiamo migliorare noi stessi se non ci conosciamo nemmeno?

L’unico modo che conosco per conoscere la qualità dei miei pensieri è scriverli. Riesco a mettere a fuoco diverse cose e ancora meglio, riesco a dare risposte concrete a domande come queste:

– Le mie decisioni hanno senso?

– Come prendo le mie decisioni?

– Perché faccio quello che faccio?

– Quanto sono produttivo?

– Quanto non sono produttivo?

Ecco 3 idee che puoi utilizzare subito per scrivere la prima pagina di diario:

1. Scriviamo le attività

Scrivi ciò che hai fatto. Puoi farlo al mattino o alla sera e nei momenti di RESET. Non importa quando, l’importante è scrivere ciò che hai fatto nelle ultime 24 ore, l’ultima settimana o l’ultimo mese (dipende dal momento in cui scrivi).

Io annoto molti dettagli, a che ora sono andato a letto, a che ora mi sono svegliato, su cosa ho lavorato, con chi ho parlato, quale libro sto leggendo, cosa ho imparato, idee che mi sono venute in mente, ecc.

Ade esempio, le idee per gli articoli di questo blog provengono tutte dal mio diario. 

Quando mi manca l’ispirazione o la motivazione, leggo il mio diario e per capire quando sono stato più ispirato, quando mi sono sentito più eccitato o motivato. Quindi, ricreo quegli eventi.

“Non fidarti della tua memoria. Quando ascolti qualcosa di prezioso, scrivilo. Quando ti imbatti in qualcosa di importante, scrivilo. ” – Jim Rohn

2. Scriviamo ciò che ci spaventa e ci preoccupa

Non c’è modo migliore per affrontare le tue preoccupazioni che scriverle. Quando inizi a scrivere ciò per cui sei stressato, inizi anche a pensare a come risolverai i problemi che ti stanno causando stress. È da molto tempo che scrivo nel diario delle mie paure. E aiuta davvero.

 “L’atto di scrivere è l’atto di scoprire ciò in cui credi.” – David Hare

3. Scriviamo per prendere decisioni migliori

Usa il tuo diario per ricevere dei feedback e valutare le decisioni. Quando inizi a scrivere avrai traccia di ciò che ha funzionato e di ciò che non ha funzionato. Utilizza queste informazioni per decisioni future migliori.

Il processo di inserimento nel diario è sempre lo stesso: poniti una domanda e prova a rispondere. Quali sono i contro? Quali sono i risultati? Le domande che puoi porti sono infinite. 

Un diario ci aiuta ad essere più sereni ed efficaci

Non è roba complicata. Quando scrivi liberi la mente 

Pensa solo a quanti pensieri inutili facciamo ogni giorno:

– Cosa pensa di me?

– Cosa succede se faccio questo video?

– Mi ama davvero?

– Continuo a fallire

– Perchè non ho successo?

– E se mi ammalassi?

– Non riesco a combinarne una giusta?

E sai cosa succede? Ti senti in colpa, sei arrabbiato, soffri.

DOMANDA

Qual’è l’uso pratico dei tuoi pensieri?

I pensieri, tipo quelli che ti ho elencato sopra, sono inutili.

Ecco perché è importante liberare la mente con un diario e concentrarci solo su ciò che davvero conta, ovvero su pensieri utili:

1. Pensare a come risolvere i problemi. Un problema è solo una domanda senza risposta. Se ci limitiamo solo a pensare il risultato è che quel problema potrebbe diventare parte di noi. Se lo scriviamo, in qualche modo c’è ne liberiamo e possiamo iniziare a lavorarci.

2. Comprensione della conoscenza. Significa questo: cerca di interiorizzare la conoscenza e pensa a come puoi usare quella conoscenza per migliorare la tua vita, carriera, lavoro, relazioni, ecc.

Questo è tutto. Possiamo ignorare ogni altro pensiero. Se pensi costantemente, è perché non hai ancora allenato la mente, DEVI uscire dalla tua testa. 

Spesso pensiamo così tanto da farci sfuggire tutto ciò che intorno a noi succede. Pensiamo così tanto, rimuginiamo all’infinito su cose successe da non vivere più nel presente.

Hai notato il sole stamattina quando ti sei svegliato? O le gocce di pioggia? Hai notato l’odore del tuo caffè? Hai sentito la consistenza dei tuoi cereali? Se la tua risposta è no, devi assolutamente uscire dalla tua testa. Smetti di pensare e inizia a sentire.

“Come faccio a non pensare più a cose inutili?” 

Consapevolezza. 

E’ come divento più consapevole?

Grazie al diario.

È da qui che puoi iniziare. 

Osserva la mente e annota pensieri, ottieni feedback e aggiusta la direzione. 

Esci da te stesso e osservati dall’alto. Non giudicarti. Non pensare di essere stupido. Se lo fai, stai pensando, di nuovo. 

In definitiva, scrivere nel tuo diario:

1. È terapeutico. A volte impazziamo perché pensiamo troppo a ciò che potrebbe succederci. Ma quando trasformi i pensieri in parole, i pensieri diventano meno spaventosi. Quando scrivi ciò che ti spaventa, lavorerai automaticamente a una soluzione e spesso la soluzione è l’accettazione. 

2. Migliora l’autodisciplina. Vivere una vita di piacere è semplice. Tutti possiamo guardare “Netflix e rilassarci”. È facile “uscire” tutto il tempo. Ma quelle cose facili non ti daranno soddisfazione interiore. Il motivo per cui non facciamo, spesso, nulla di utile è dovuto alla mancanza di autodisciplina. Scrivere ogni giorno ci rende più autodisciplinati.

3. Diventi un persuasore migliore. Scrivere non è altro che persuadere il lettore con le parole. E quando scrivi per te stesso, stai cercando di convincerti dei tuoi pensieri. Quindi più scrivi, più fai progressi. 

4. Migliora la conoscenza che hai di te stesso. Niente ti aiuterà a conoscere te stesso più del tuo diario. Quando ti costringi a scrivere ogni giorno, diventi automaticamente più consapevole dei tuoi pensieri. E la consapevolezza di sé è uno degli elementi fondamentali per il successo professionale. 

5. Ti aiuta a prendere decisioni migliori. Troppo spesso facciamo qualcosa senza comprendere appieno il motivo per cui lo facciamo. Pensaci. Quante volte rispondi “Non lo so” quando qualcuno ti chiede “Perché l’hai fatto?”.

Questo è il segno di un pensiero debole. Certo, non sappiamo tutto. Ma dobbiamo essere consapevoli anche di questo. E quando scrivi del tuo processo decisionale, diventi automaticamente più consapevole del “perché”.

Come e cosa scrivere nel proprio diario?  

Ho iniziato circa un anno fa. Ho un quaderno che uso solo per questo scopo. Ho provato a utilizzare anche un app, si chiama Five Minute Journal. In realtà la uso ancora oggi, ma ogni tanto. Quando, magari, sono fuori e devo appuntare delle cose veloci.

In soli 20 minuti al giorno circa rifletto su obiettivi e successi quotidiani, scrivo per cose a cui sono grato. 

A proposito di gratitudine, se ci abituiamo a riflettere sulle cose belle della nostra vita, saremo maggiormente concentrati su di esse durante le nostre giornate. Quando ci concentriamo su qualcosa, automaticamente ne vediamo di più. 

Sapendo che la sera devi riempire il tuo diario con esperienze positive, ti prenderai molta più cura di tutte le esperienze positive che farai durante la giornata. 

È diventata una parte fissa della mia routine mattutina e sono davvero soddisfatto. Ripeto, credo sia una delle migliori scelte, che potessi fare, degli ultimi anni.

Mi aiuta a essere consapevole delle grandi cose della mia vita e a stabilire le priorità a breve e a lungo termine. L’auto-riflessione è una maratona, non uno sprint. Non ottieni risultati con una pagina di diario ogni tanto, ma solo attraverso la regolarità e la ripetizione.

Soprattutto nei periodi dove siamo meno stressati, è giusto prenderci il ​​tempo per riflettere su noi stessi per pensare a ciò che è importante. In situazioni di stress, le nostre priorità possono divagare rapidamente. 

Tenere un diario è una delle cose più importanti che si possano fare. Se fatto in modo efficace è davvero potente e trasformativo. Avrai più possibilità di diventare la persona che vuoi essere. Progetterai ancora meglio la vita che vuoi vivere. Le tue relazioni saranno più sane e più felici.  Sarai più produttivo e potente.

Come imprenditori digitali, come persone responsabili al 100% della nostra vita, tenere traccia delle nostre azioni può fare davvero la differenza. Per essere più efficaci e più produttivi bisogna anche imparare a passare del tempo con noi stessi ed il miglior modo per farlo è sicuramente l’uso di un diario.

L’apprendimento è un processo attivo. Non si tratta solo di consumare informazioni. Il vero apprendimento è creativo . Devi pensare attivamente alle tue idee e giocarci. 

Questo è il motivo per cui tenere un diario, dove scriviamo, disegnamo e creiamo mappe mentali, è così importante. 

Abbiamo bisogno di un ambiente creativo sicuro con cui giocare, modificare, mescolare e testare le nostre idee. 

Il journaling è un ottimo “posto” per immaginare e affermare il tuo sé futuro che desideri. Ti addestrerai a credere, sperare, anticipare, aspettare e agire.

A presto,

Franz

Facebook
Twitter
LinkedIn
5 3 votes
Ti piace?
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sei davvero sicuro?

Ok, se proprio insisti… Documento e racconto il mio viaggio così da dare una mano VERA a chiunque vuole guadagnare abbastanza per poter vivere in modo libero e indipendente grazie a un “lavoro” online di cui essere davvero fieri e orgogliosi.

👋🏻 No Spam. No Vendita Spinta. Ti cancelli quando vuoi.

Oh merda, un popup (scusami).

Non è ancora il momento. Però, se vuoi sapere quando Progetto M è pronto, puoi nel frattempo iscriverti alla newsletter “Da 0 a 100k”. Documento e racconto il mio viaggio così da dare una mano VERA a chiunque vuole guadagnare abbastanza per poter vivere in modo libero e indipendente grazie a un “lavoro” online di cui essere davvero fieri e orgogliosi.

Sei davvero sicuro?

Ok, se proprio insisti… Ho ideato un corposo corso a puntate che ricevi nella tua email per i prossimi 30 giorni.